Pomodoro : Lycopersicum esculentum

Il Pomodoro

La pianta del pomodoro appartiene alla famiglia delle solanacee, è originaria delle regioni tropicali dell’ america centrale e meridionale.

Clima e Temperature del Pomodoro

Questa pianta si è acclimatata anche nelle zone mediterranee. Il pomodoro necessita di una temperatura calda e un posto molto soleggiato, infatti temperature al di sotto di zero gradi posso portare alla morte della pianta.

Il terreno deve essere soffice e ricco di sostanza organica senza la presenza di ristagni idrici i quali possono provocare danni alla pianta. Il valore di pH del terreno deve essere superiore a 6. Per la concimazione del terreno si può usare del compost o del letame ben maturo.

Ha un apparato radicale molto profondo, l’irrigazione deve avvenire regolarmente così da consentire alla pianta di crescere in buona salute.

La base della pianta si può ricoprire con della paglia così da evitare che quando piova gli schizzi di terra vadano a finire sui frutti. Inoltre è utile per controllare le erbe infestanti e bene e rincalzare le piante così da favorire un buon sviluppo dell’apparato radicale.

Durante la crescita della pianta è utile eliminare i germogli che si formano alle ascelle delle foglie così da rinforzare il fusto della pianta e avere una migliore circolazione di aria.

Verso la fine dell’estate bisogna tagliare la cima della pianta per far arrivare tutte le ultime sostanze nutritive ai frutti per farli maturare.

Accanto ai pomodori inserire dei tutori di legno che serviranno come supporto per le piante che cresceranno rigogliose, e legarle man mano che crescono.

Durante la crescita della pianta è opportuno anche innaffiarla con del macerato di ortica così da rinforzarla.

La raccolta dei pomodori varia da zona a zona, per la salsa i pomodori vanno raccolti ben maturi e rossi, per le insalate vanno bene quando hanno un colore rosato.

Varietà

Ecco un elenco di alcune varietà di pomodori

  • Cuore di Bue
  • Minibell
  • San Marzano
  • Golden Sunrise
  • New Joker
  • Tigerella
  • Tumbler
  • Balkonstar

Propagazione del Pomodoro

La propagazione del pomodoro avviene per seme, la semina in semenzaio può avvenire già dalla metà di Marzo così da avere delle piantine sviluppate per essere trapiantate quando le temperature saranno adatte e non ci saranno ritorni di gelate notturne.

La semina può avvenire anche direttamente sul campo preparando delle buche in cui si depositeranno dei semi per poi ricoprirli con del terreno fine, assicurandosi di inumidire il terreno non appena si asciuga.

La distanza di piantagione varia da 50-70 cm tra le piante e 70-90 cm tra le file così da avere un buono spazio per l’accrescimento.

Quando si trapianto le piantine di pomodori bisogna interrarle fino alla prima attaccatura delle foglie, così si svilupperanno delle nuove radici che daranno maggiore forza alla pianta.

Consociazioni consigliate

Le consociazioni migliori per i pomodori sono con:

  • prezzemolo
  • mais
  • aglio
  • sedano
  • tutti i tipi di cavolo (sembra che tenga lontana la cavolaia)
  • insalata
  • fagiolini
  • spinaci
  • rape

E’ da evitare la consociazione con le patate, con i piselli, con i cetrioli e con il finocchio.

Malattie del pomodoro